Giubileo del Santuario della Madonna della Consolazione

Dettagli:

  • Data: Sabato 19 novembre 2016
  • Dove: Santuario Madonna della Consolazione

venerdì 18 novembre 2016

Papa Francesco, su richiesta del Parroco di Borgo Maggiore, don Marco Scandelli, che è stato suo collaboratore a Roma, ha concesso alla Parrocchia di Borgo Maggiore un Anno Giubilare in onore di Nostra Signora della Consolazione, per il cinquantesimo anniversario della Consacrazione del Santuario progettato dall’Architetto Giovanni Michelucci (3 giugno 1967-2017).
Si tratta, pertanto, di un dono particolare e alquanto inusuale da parte del Pontefice, per tramite del Cardinal Mauro Piacenza, Penitenziere Maggiore, per tutta la Diocesi di San Marino-Montefeltro.
L’Anno Giubilare di Nostra Signora della Consolazione si aprirà Sabato 19 Novembre alle ore 18.30 con una solenne celebrazione presso il Santuario della Madonna della Consolazione di Borgo Maggiore presieduta da S.E. Mons. Andrea Turazzi, vescovo di San Marino-Montefeltro.

Durante la celebrazione, oltre alla santa Messa, ci saranno diversi momenti significativi: 
- la lettura del Decreto d’indizione dell’Anno Giubilare
- la benedizione della nuova campana maggiore del Santuario
- la benedizione papale concessa da Papa Francesco per tramite del Vescovo Andrea
- la preghiera per lucrare l’indulgenza plenaria

Seguirà un momento conviviale nei locali del Centro Comunitario “Don Bosco”.
L’invito è rivolto a tutto il popolo sammarinese, come anche alle autorità civili e militari della Repubblica. In special modo alla Comunità parrocchiale di Borgo Maggiore in tutte le sue componenti (bambini/e, giovani, adulti e anziani), ai gruppi giovanili, alle realtà e alle associazioni ecclesiali e alle autorità che operano nel territorio del Castello di Borgo Maggiore.

L’anno Giubilare, che va dal 19 novembre 2016 al 26 novembre 2017, è stato indetto grazie alla premura pastorale di Papa Francesco, per la quale coloro che visiteranno il Santuario di Borgo Maggiore, durante tutto l’Anno Giubilare, potranno lucrare l’indulgenza plenaria, alle solite condizioni canoniche.
Questo avvenimento risulta particolarmente significativo sia per la comunità religiosa sia per la società civile, perché rinsalda una storia secolare di pietà e devozione verso la Madre Celeste, venerata con il titolo di “Madonna della Consolazione” e proclamata “Compatrona della Repubblica”.
A Lei, infatti, nel corso dei secoli, si sono sempre rivolti con preghiere il Governo e il popolo sammarinese, per implorarne la materna protezione, soprattutto in particolari situazioni di vita dovute al terremoto, alla carestia, alla siccità, alla guerra.
Al passaggio del fronte bellico, nel settembre 1944, il vecchio santuario di Borgo, 
consacrato il 3 giugno 1801, veniva danneggiato in uno scontro di artiglieria fra soldati tedeschi e inglesi. I Borghigiani e i Sammarinesi, come atto di riconoscenza alla Beata Vergine della Consolazione che aveva sacrificato il Suo Santuario, preservando l’intera Repubblica dalle distruzioni della guerra, fecero voto di ricostruire il Santuario danneggiato, più grande e maestoso che veniva poi realizzato su progetto di Giovanni Michelucci a partire dal maggio 1962 e consacrato il 3 giugno 1967.
Durante questo Anno Giubilare, si succederanno avvenimenti e manifestazioni di fede, di preghiera, di religiosità, di cultura, di festa, con al centro la devozione mariana e l’indulgenza giubilare.
È già stata confermata durante questo Anno la visita del Cardinale di Ancona, S.Em. Edoardo Menichelli e in fase di conferma la presenza del Penitenziere Maggiore, il Cardinal Mauro Piacenza.

Comunicato stampa
Il Parroco e il Consiglio Pastorale

Fonte: SMTV San Marino